Abbazia di Praglia: laboratorio di restauro del libro e opere d’arte su carta

Il laboratorio nei giorni passati
Il laboratorio di restauro del libro nasce nell’Abbazia benedettina di Praglia (PD) il 24 settembre 1951. Dalla fondazione, il laboratorio con i restauratori che si sono succeduti negli anni, ha operato interventi su numerosissimi Beni Culturali cartacei e membranacei in genere. Nei registri che conservano la memoria del materiale restaurato si contano 25.000 voci tra cui: il codice membranaceo in onciale di Lattanzio del VI-VII sec. della Biblioteca Universitaria di Bologna. Tra ciò che ha segnato la storia passata del laboratorio, si ricorda il primo intervento su materiale alluvionato di Firenze e Venezia del 1966. Recentemente, la considerazione della pianta originale di Padova del cartografo Giovanni Valle (disegno datato 1781) proprietà dell’Accademia Galileiana. Per quanto riguarda l’attualità, l’attività è incentrata sull’intervento sul Liber VII proprietà della PBA di Padova, miniato da Niccolò da Bologna (sec. XIV).


Il laboratorio oggi
Il laboratorio opera a favore di enti pubblici, enti ecclesiastici e singoli privati. A fronte delle tecniche tradizionali tutt’ora in uso dal 1951, il laboratorio opera con l’impiego di: camera di umidificazione, pulitura con gel rigidi, uso degli enzimi per la rimozione di adesivo a base vegetale o animale, trattamenti ossido-riducenti per rallentare il degrado ossidativo della carta, uso del fitato di calcio come chelante degli ioni ferro negli inchiostri ferrogallici, deacidificazione spray tramite nanoparticelle di idrossido di calcio.

L’attenzione al bene culturale
Il laboratorio, con la collaborazione di realtà ad hoc esterne con apparecchiature specializzate, è in grado (su richiesta) di eseguire analisi preliminari per la valutazione dello stato di conservazione del bene culturale. L’indagine è poi utile per la scelta della metodologia più appropriata nell’intervento di restauro.



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
via Luigi Pirandello, 21 - 20099 Sesto San Giovanni (MI)
tel. 02 36526477 - fax 02 36526538 - info@csarcheometria.it